La guerra fredda 1945-1991

http://www.booktomi.com/wp-content/uploads/2020/03/IMG-20200301-WA0020-1280x1280.jpg

“La guerra del Vietnam si era rivelata la più disastrosa di tutte le imprese dell’America in tutti i duecento anni della sua storia.”

Una monografia storica sempre piacevole da leggere. Un volo sospeso su quasi cinquant’anni di eventi politici e geopolitici spiegati in maniera chiara e lineare. L’assenza di fronzoli e citazioni, o di un carico eccessivo di date, ne rende la lettura piacevole e, ancora più importate, scorrevole. 

Avere una buona base di storia contemporanea aiuta l’approccio al libro, ma anche chi non dovesse avere una conoscenza di livello universitario sul periodo della Guerra Fredda, può intraprenderne la lettura senza timori, purché in possesso di curiosità e voglia di sapere. Non a caso la sezione delle letture consigliate nelle ultime pagine, è dedicata proprio a loro, e a nostro parere è molto esaustiva.  

La nostra sezione preferita del libro è quella riguardante l’ascesa dei Stati Uniti e Unione Sovietica da potenze periferiche a superpotenze mondiali, che avrebbero guidato direttamente o indirettamente, i destini del mondo fino ad oggi. Il tutto a discapito di una Europa spezzata a metà dal secondo conflitto mondiale, a cui si sarebbe sommata un inspiegabile rifiuto della realtà, diventato chiaro con la crisi di Suez del 1956, in cui le velleità di superpotenza di Regno Unito e Francia vennero ridimensionate senza colpo ferire. 

Perchè leggere questo libro oggi che quel mondo è finito? Perchè cercare di capire le origini e lo sviluppo e la fine di un anacronistico dualismo politico mondiale? Perché il passato è l’unico mezzo in nostro possesso per ponderare le scelte del presente, e provare ad orientarsi nel buio del futuro. La Storia è domani.

Il rischio è quello di compiere i medesimi errori del passato, dalle conseguenze però imprevedibili, e certamente non positive.

_____________________________________________________________________________________________________

Joseph Smith, La guerra fredda 1945-1991, il Mulino, Bologna, 2000

Edizione originale: The Cold War, Blackwell, Oxford, 1998.

3 comments

  • Enrico

    29 Marzo 2020 at 22:18

    L’ ho studiato all’Università tanto tempo fa, quanti ricordi!!!!

    Reply

  • Roberto

    30 Marzo 2020 at 12:06

    Sempre un riferimento, spiega davvero tanti scenari non evidenti a chi non è uno storico ma semplicemente un appassionato!

    Reply

  • Fil

    30 Marzo 2020 at 12:08

    In un mondo in cui oggi più di ieri ci troviamo di fronte alla fragilità dell’essere umano, imparare dagli errori del passato dovrebbe essere un must comune a tutti.
    La preoccupazione è che si prenda spunto… ma la speranza di evitare quegli errori è più forte! Bella recensione e piena di speranza la frase: LA STORIA È DOMANI !
    Grazie!

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *