HomeTag Veronica Paladini

http://www.booktomi.com/wp-content/uploads/2020/08/20200727_083206-640x640.jpg

Milioni di farfalle

Scritto da Veronica Paladini _________________________________________________   Il libro che ho tra le mani è stato un incontro particolarmente affascinante per essere capitato in un giorno normalissimo. Eben Alexander, l’autore di questo testo autobiografico, è un neurochirurgo del North Carolina che ha conosciuto la scrittura per necessità. Era il 2008 quando si trovò a combattere contro una meningite batterica tanto anomala quanto pericolosa che lo mandò in coma per sette giorni. Il libro racconta una testimonianza...

Emilia (3 di 3)

Scritto da Veronica Paladini _____________________________________________________________________________________________________ Si fecero quasi le nove, l’ora giusta per completare la cena informale che preparò per lei e il suo capo. Non pensò molto a come vestirsi, a quale tovaglia usare, a quali piatti scegliere. Impiegò però un paio d’ore a decidere cosa cucinare. Non se ne capacitava: aveva paura di non cucinare bene. Quando il capo suonò e se lo ritrovò alla porta di casa, ammise a sé stessa, che...

Emilia (2 di 3)

Scritto da Veronica Paladini _____________________________________________________________________________________________________ Quella serata finì comunque bene, ma l’irritazione del capo non tardò a farsi presente in ufficio. Le settimane successive Emilia tornava a casa dopo almeno un’ora e venti di ritardo. Quel ritardo che al suo capo piaceva chiamare “extra lavorativo” con l’aggiunta di un occhiolino per sottolineare che ciò che serve si fatica a produrre. Anche i conti, soprattutto i conti. I giorni proseguirono tutti uguali e il riposo diventò un lontano ricordo. Una...

Emilia (1 di 3)

Scritto da Veronica Paladini _____________________________________________________________________________________________________ Non lo sapeva ancora ma avrebbe scoperto di averlo nella stessa città due settimane dopo. Emilia era una donna aperta su certe questioni, tremendamente chiusa su altre. Aveva vissuto in montagna per oltre trent’anni eppure quando era in città sembrava rinascere. Ricordava con gioia e sincera nostalgia quel periodo di vita tra monti e alberoni. Sorrideva davanti alle foto di famiglia. Famiglia sì, quella che tanto desiderava avere adesso. Ma...