HomeTag New York

https://www.booktomi.com/wp-content/uploads/2022/05/20220526_085223_0000-640x640.png

Un giorno questo dolore ti sarà utile

“Io penso che le persone che fanno solo belle esperienze non sono molto interessanti.” Scelto come libro per il secondo appuntamento del gruppo di lettura GLOB (Gruppo di Lettura Occasioni d’incontro – BooktoMi), lo consigliamo per lo stesso scopo anche agli altri lettori, perché capace di accendere fuochi di discussioni inattesi.  Iniziamo però dalla trama. James Sveck è un ragazzo dalla vita apparentemente normale della medio-alta borghesia statunitense. Prossimo a iscriversi all’università, sebbene tra molti...

https://www.booktomi.com/wp-content/uploads/2022/02/20220203_170456_0000-640x640.png

Primo amore e altri affanni

“VENERDÌ DI-VERSO” Ascoltavo come in sogno lo scrosciare delle onde e sapevo che avrei superato la prova della mia giovinezza e sarei stato perdonato.  Alcuni libri, che si leggono velocemente, pieni di vita eppure ariosi, freschi, varrebbe la pena descriverli con delle immagini piuttosto che attraverso le parole. Un’immagine che possa suggerire, forse, lo stato d’animo di chi, chiuso il libro, dopo l’ultima pagina, chiude anche gli occhi, per lasciare vibrare nell’aria il profumo della fine. E allora proviamo. Fine...

https://www.booktomi.com/wp-content/uploads/2022/01/20220106_180127_0000-640x640.png

La ragazza interrotta

“Quando sei triste hai bisogno di sentire il tuo dolore fatto musica.” Libro di memorie, in cui la scrittrice racconta la sua esperienza di paziente presso una clinica psichiatrica statunitense verso la fine degli anni 60 dello scorso secolo.  Un salto nel vuoto attraversato dopo una diagnosi, forse errata, di disturbo della personalità, a seguito di un presunto tentativo di suicidarsi. La permanenza presso la struttura ospedaliera privata McLean si prolungherà per diciotto mesi, durante...

https://www.booktomi.com/wp-content/uploads/2022/01/20220103_091006-640x640.jpg

Il mostruoso femminile

Scritto da Ludovica Micalizzi _________________________________________________________________________ Per millenni dire donna è equivalso a dire mostro. La femminilità è stata capace di generare nei secoli una paura indomabile, implacabile e spesso incomprensibile. Partendo da tali assunti Jude Ellison Sady Doyle scrive quella che potremmo definire un’opera controcorrente: Il mostruoso femminile. Il testo non può essere definito un romanzo ma ugualmente non rientra nella categoria dei saggi; esso è infatti un’opera di decostruzione sistemica delle categorie figlia-moglie-madre (corrispondenti alle sezioni del libro) alle quali...

https://www.booktomi.com/wp-content/uploads/2021/11/20211118_174601-640x640.jpg

La traversata

I libri scelti da Andrea Salonia _________________________________________________________________________ Mi è comparso davanti agli occhi per caso, un mattino di sole fuori e un fresco che aveva lasciato spazio ai primi caldi; leggevo da qualche parte, dove non lo ricordo neppure più bene; prima il tema, poi l’autore – Philippe Lançon – e da ultimo sono andato a cercare il titolo: La traversata. Un colpo di fulmine, e certo non perché il signor Lançon fosse uno dei...

https://www.booktomi.com/wp-content/uploads/2021/10/20211028_121415_0000-640x640.png

Nomadland

“Per un numero crescente di Americani il sogno di una vita borghese è passato da difficile a impossibile.” Necessario. É questo l’aggettivo in cui pensiamo di poter avvolgere il libro prima di metterlo a posto nella nostra biblioteca. Un testo necessario per mettere a nudo le meschine incoerenze su cui si basa il sistema economico statunitense, e per estensione quelle di buona parte del mondo occidentale. Un pugno allo stomaco delle ipocrisie, di chi si...

https://www.booktomi.com/wp-content/uploads/2050/07/20210805_150148_0000-640x640.png

L’amico fucilato

“Era giusto che a uno toccasse tutto il peggio e agli altri tutto il meglio?” Libro bello, delicato, intenso, scavato e modellato di vita. Il racconto parla delle vicende dell’autore, un italo-americano, tornato dagli Stati Uniti per combattere sul fronte austriaco durante il primo conflitto mondiale. Un inizio quindi epico-romantico, dell’emigrato che torna a casa per combattere sotto la bandiera della sua patria natìa, contro un nemico sconosciuto.  Un racconto sulla guerra delle prime linee e...

https://www.booktomi.com/wp-content/uploads/2021/07/20210725_131324_0000-640x640.png

Di cosa parliamo quando parliamo d’amore

“Mi è morto qualcosa dentro, – mi fa. – C’è voluto molto, ma adesso e morto. E lo hai ammazzato tu, come se l’avessi preso a colpi d’ascia.” Raccolta di racconti brevi, tra cui uno brevissimo di due pagine, in cui viene esaminato e vivisezionato l’amore in molte delle sue forme, con il semplice racconto della quotidianità. Dinamiche familiari e non, in cui è facile scontrarsi con i fantasmi del passato, che ogni donna e...

https://www.booktomi.com/wp-content/uploads/2021/07/P_20210422_133318_HDR_1-640x640.jpg

Il muro in mezzo al libro

Recensione di Alessia Colombo Tipologia: albi illustrati Tematiche principali: diversità, paura dell’altro Tecnica delle illustrazioni: tecnica mista tradizionale/digitale Età consigliata: 4-8 anni   Nel mezzo di questo libro c’è un alto e solido muro di mattoni. Il piccolo cavaliere sul lato sinistro ci informa che il suo lato è quello sicuro e che è importante che il muro stia lì, perché dall’altra parte c’è un orco terribile che certamente lo mangerebbe. Nel frattempo, quasi a conferma delle sue...

https://www.booktomi.com/wp-content/uploads/2021/07/P_20210422_133356_HDR_1-640x640.jpg

Lettera a una bambina / Lettera a un bambino

Recensione di Alessia Colombo Tipologia: albi illustrati Tematiche principali: tematiche di genere, accettare sé stessi Tecnica delle illustrazioni: digitale Età consigliata: 4-10 anni   Cara bambina, alza in alto la mano. Hai cose interessanti da dire! Cara bambina, non perdere mai la capacità di meravigliarti. Cara bambina, colorare FUORI dai contorni è divertentissimo. * Caro bambino, credi in te stesso, e gli altri crederanno in te. Caro bambino, si vuol dire si. Qualsiasi altra cosa...